Locarno Guitars: uno storico nome per un'impresa da record

28/08/2018

News City of Guitars

In attesa della conferma definitiva del programma di Locarno Guitars, previsto il prossimo 22-23 settembre, sono molte le indiscrezioni sui chitarristi che parteciperanno al maxi evento gratuito locarnese dedicato al mondo delle sei corde. Tanti i nomi che circolano sui social e che fanno sognare gli appassionati, ma Ticinonews è riuscito ad avere la conferma su un chitarrista che parteciperà al festival.

Ed è un nome davvero di peso: Massimo Luca, lo storico chitarrista di Lucio Battisti. Per intenderci, era lui alla chitarra in canzoni come "Il mio canto libero", "I giardini di marzo", "La canzone del sole" e i maggiori successi dell'indimenticato cantante. Ma è stato il chitarrista praticamente di tutti i più grandi della musica italiana: da Mina a Fabrizio De André, da Paolo Conte a Francesco Guccini, da Lucio Dalla a Zucchero. Senza contare la sua attività di arrangiatore, con brani come "Destinazione Paradiso", e di produttore in grado di lanciare Gianluca Grignani e Biagio Antonacci. In poche parole, il meglio della musica italiana è passata da lui.

Secondo fonti interne all'organizzazione, Luca non si limiterà a esibirsi sul palco di Piazza Grande ma proporrà alcuni clinic e si fermerà con il pubblico per raccontare anedotti ed esperienze raccolte in 50 anni di inimitabile carriera. Ma soprattutto inviterà gli spettatori a suonare con lui "La canzone del sole" al tramonto, per una versione da record di uno dei grandi capolavori della musica italiana. "Fidatevi di me, portatevi una chitarra", raccontava divertito qualche giorno fa uno degli organizzatori. Sembra proprio che il motivo adesso sia ben chiaro...

Fonte